Casseri di contenimento: la soluzione on-demand

I  casseri di contenimento identificano una attrezzatura provvisionale in legno, plastica o metallo per contenere il calcestruzzo durante le operazioni di getto nelle operazioni di edilizia. Tuttavia, come vedremo, tali strumenti presentano delle criticità comuni nelle applicazioni sul campo.

Tutor ha trasportato il concetto di cassero dal settore dell’edilizia a quello del landscaping, attraverso una gamma di sistemi di contenimento per pavimentazioni, in acciaio corten.

A differenza di un cassero in legno, infatti, i bordi in acciaio corten sono più resistenti e duraturi, flessibili ed eco compatibili, perche si possono riutilizzare e riciclare meglio del legno.

L’evoluzione che ha apportato Tutor International Srl nell’utilizzo dei bordi per aiuole formato lamina in acciaio corten, in sostituzione dei casseri in legno o dei cordoli in cemento, sta nella possibilità di andare ad irrigidire e rafforzare la lamina in funzione delle esigenze di cantiere con accessori modulari ed industrializzati.

Nei successivi paragrafi analizzeremo le principali caratteristiche dei casseri di contenimento, così come le loro applicazioni e il metodo di risoluzione per le loro criticità più comuni.

Cosa sono i casseri di contenimento?

Questo tipo di attrezzatura si differenzia dai bordi e i profili angolari per una serie di caratteristiche specifiche e risulta particolarmente adatta per agevolare le operazioni di cantiere. Tra le differenze più rilevanti, abbiamo la capacità auto-portante dei casseri, i vantaggi in sede di fissaggio e la flessibilità di posa.

In particolare, i casseri di contenimento sono sistemi auto-portanti in quanto sono progettati per sostenere il peso del calcestruzzo senza bisogno di ulteriori sostegni come puntelli o altre strutture analoghe.

In aggiunta, il vantaggio distintivo dei casseri è che non hanno necessità di essere curvati in officina in quanto utilizzano lamine di spessore inferiore a quelle tipiche della carpenteria (2mm rispetto a sistemi tradizionali di 5-8-10mm). Ciò permette di risparmiare sui costi di calandratura, perché possono essere adattati in campo senza particolari complessità.

Casseri di contenimento: quali sono le applicazioni?

I casseri di contenimento sono utilizzati in svariate industrie, per le applicazioni più disparate. Tra queste, ritroviamo la produzione di elementi di arredo urbano (come fontane o panchine), elementi strutturali (come serbatoi o silos), costruzione di ponti, infrastrutture ed edifici. Come si può intuire, un buon numero di applicazioni si concretizza nel settore edilizio.

In particolare, i casseri vengono tipicamente utilizzati anche per la costruzione di strade e per la riparazione di quelle esistenti. Sono infatti, utili per definire la forma per cordoli banchine e pavimentazioni.

Casseri nell'architettura landscape

Ponendo il focus sul mondo green, i casseri di contenimento trovano impiego anche in una varietà di applicazioni paesaggistiche.

Tra gli impieghi principali ritroviamo:

  • la creazione di bordi rialzati per aiuole, percorsi e altri elementi paesaggistici
  • creazione di terrazza in giardini o spazi esterni
  • creazione di elementi strutturali

Casseri a perdere: le criticità in cantiere

Tipicamente, nelle applicazioni citate, vengono utilizzati i casseri a perdere, una tipologia di cassero che viene rimosso dopo l’utilizzo (successivamente la solidificazione del calcestruzzo). Questi casseri sono comunemente realizzati in materiali economici come legno plastica e acciaio corten.

L’utilizzo e la tipologia di questi strumenti può dare luogo a diverse criticità in cantiere, tra queste:

• deformazioni indesiderate (curvature a barilotto o ripiegamento della lamina su se stessa)

• sollevamento

• non si possono lasciare a vista perché saldate o non perfettamente allineate o senza piega schiaccia arrotondata

• non compensano le dilatazioni termiche (più la lamina è spessa più si dilata)

• non si possono piegare in cantiere (le lamine spessore 5/7mm vanno calandrate e costa)

• costo del cemento (e scarsa ecologia) per il fissaggio in caso di compressione

La soluzione: Casseri on-demand

Per risolvere queste problematiche comuni, abbiamo iniziato un percorso di ricerca di sviluppo che ha portato a ideare dei montanti di irrigidimento o contrafforti (accessori) modulari, da applicare anche successivamente all’avvio del cantiere. Ciò allo scopo di irrigidire il bordo tradizionale in acciaio corten ove necessario.

Questo sistema, brevettato a luglio (2023) rappresenta una svolta nel contenimento delle pavimentazioni compresse per il settore del Landscaping e dell’edilizia. Ciò perché trasforma una lamina in acciaio corten di basso spessore (2mm) in un cassero autoportante resistente alle compressioni.

La filosofia alla base dei Casseri “On Demand” di Tutor International è molto semplice: si valuta il progetto e si utilizzano soltanto quando serve.

Il sistema si basa sull’abbinamento di Zanche (contrafforti) di irrigidimento per andare a “rinforzare” la struttura dei tipici bordi e profili laminari in acciaio corten della gamma TUTOR INTERNATIONAL SRL.

La funzione dei montanti di irrigidimento è quella di compensare le spinte laterali generate da mezzi di compressione, come livelle, rulli compattatori e vibro-finitrici.

Casseri on-demand: quali sono i vantaggi?

Questo sistema consente di:

  • Irrigidire le lamine e gli angolari da 2 mm trasformandoli da bordi/profili a Casseri.
  • Quando non è necessario irrigidire basta semplicemente evitare di metterli
  • Sono progettati per essere abbinati ai sistemi esistenti, quindi evitano di dover riprogettare/cambiare i capitolati in essere da anni e non ancora assegnati.

Casseri on-demand: la gamma

La gamma di Casseri “On Demand” Tutor International comprende diversi sistemi, a seconda delle 3 esigenze fondamentali per cui sono stati ideati:

  • Resistenza alle compressioni
  • Gestione delle quote in altezza del contenimento e dei dislivelli verticali
  • Possibilità di avere un profilo parzialmente o totalmente “a vista”

I Sistemi con i quali è possibile soddisfare la propria necessità di Casseri “On Demand” Tutor International sono descritti di seguito.

Ironflex PL 100: con kit di irrigidimento per casseri "On Demand"

Ironflex PL 100 di Tutor International è un bordo angolare (h=100 mm) che si utilizza normalmente per il contenimento di aiuole, vialetti (non compressi) e pavimentazioni architettoniche. Per pavimentazioni architettoniche si intendono quelle realizzate in materiali come pietra sinterizzata, gres procellanato, autobloccanti, eccetera.

Essendo casseri in acciaio corten e avendo una base ingegnerizzata per poter curvare a destra e sinistra, molto spesso viene utilizzato dai progettisti come sistema di contenimento per pavimentazioni di altezza massima 10 cm (es: gomma colata, massetti in cemento, pavimentazioni drenanti bituminose non pressate).

Ironline MA: con kit di irrigidimento per casseri "On Demand"

Ironline MA, è un sistema di contenimento per marciapiedi con lamine in acciaio corten di diverse altezze esposte a vista.

Il sistema si caratterizza per essere uno tra i più alti attualmente disponibili sul mercato. Sono previste infatti 3 tipologie di lamina in acciaio corten, in altezza 100, 150 e 235 mm. Il vantaggio assoluto che offre questo sistema è la compensazione delle dilatazioni termiche legate alla esposizione al sole dell’acciaio corten, non prevista dalle lamine artigianali.

L’accessorio funge sia da montante di giunzione per i tratti curvilinei che da sistema di irrigidimento in caso di pavimentazioni compresse. Ciò permette una trasformazione da semplice lamina in un Cassero “ON DEMAND”, applicando l’irrigidimento solo quando necessario.

Ironflex Road System: il sistema di contenimento in acciaio corten per piste ciclabili ecologiche o pavimentazioni compresse

Ironflex Road System è il sistema di contenimento brevettato nel 2019 per la costruzione di piste ciclabili ecologiche. Il suo vantaggio consiste nell’evitare l’utilizzo di cemento nel contenimento delle pavimentazioni.

Grazie al suo disco di compensazione verticale dei dislivelli brevettato, è attualmente l’unico sistema in grado, simultaneamente, di curvare destra / sinistra e compensare una pendenza del +/- 10/15%.

Per le imprese di costruzioni ciò significa una elevata riduzione delle tempistiche di cantiere (-70% rispetto ai cordoli in cemento) e una minimizzazione degli scavi (bastano 15/20 cm per sotterrare il cassero nel terreno).

Ove non fosse possibile scavare, se il fondo lo consente può essere posizionato anche “a sbalzo”. Il Sistema è particolarmente apprezzato nel campo del contenimento delle piste ciclabili e delle pavimentazioni compresse. Ciò perché, grazie ai suoi montanti e a tutti gli accorgimenti tecnici del design, si stende “come un tappeto” e resiste ai rulli da asfalto.

© Copyright 2024 All Rights Reserved - Tutor International srl - P.IVA IT02177380355 - RE-258304 Capitale Soc.le 10.400€

    Richiesta di Informazioni






      Richiesta Informazioni